La Pasta Sfoglia - la cucina pugliese

La Pasta Sfoglia

Una delle più note preparazioni di base della cucina e’ la Pasta Sfoglia

La Pasta Sfoglia è una di quelle ricette di base che quasi nessuno prepara in casa perchè il procedimento non è dei più semplici e nemmeno dei più veloci: ci vuole almeno un’ora di preparazione e un’ora e mezza di riposo. 

Ma…prima di tutto…cosa è la pasta sfoglia?

La Pasta Sfoglia è una pasta a base di acqua, farina e burro per la cui preparazione esistono molti metodi.

Il suo nome deriva dal fatto che, in ogni caso, viene preparata sovrapponendo due impasti tirati più volte in modo da alternare gli strati di acqua e farina..e di farina e burro; durante la cottura, gli strati si sollevano per effetto dell’evaporazione dell’acqua formando fogli che, a fine cottura, appaiono numerosi e sottilissimi.

L’impasto viene fatto riposare prima dell’uso affinchè la pasta, quando sarà stesa e cotta, non si ritiri troppo. Può anche essere addizionata di cacao per ottenere la sfoglia al cioccolato. Si usa per dolci classici e biscotteria secca. Ma la pasta sfoglia non è ideale solo ricette dolci..ma anche per torte salate, pizzette, stuzzicherie, millefoglie e tanto altro. 

Per chi non vuole rinunciare alla bontà e nemmeno alla propria linea, esistono anche delle varianti light come la pasta sfoglia senza burro!

Le origini di questo impasto, comunque, sono veramente antichissime!

Se cercate una ricetta veloce, sicuramente la miglior soluzione è di acquistare la pasta sfoglia già preparata. Invece la pasta sfoglia fatta in casa, che richiede tempi maggiori, può essere lavorata a mano o con il Bimby!

Siete curiosi di sapere gli ingredienti e la preparazione della pasta sfoglia fatta in casa?

Eccola qui.. vedrete che lo sforzo verrà ripagato perché il risultato è sicuramente ottimo e, soprattutto, genuino!

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

Premessa: Per non compromettere la realizzazione della ricetta, tutto- ingredienti, ambiente, mani e attrezzi – deve essere assolutamente freddo.

❁ RICETTA ❁

INGREDIENTI:

 200 gr farina 00;

200 gr margarina o burro sfoglia;

 100 ml circa di acqua fredda;

6 gr sale fino.

PREPARAZIONE:

Per prima cosa impastare la farina setacciata con l’acqua, fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica;

Formare una palla ed incidere con una croce. Allargare la pasta con le mani ricavando un quadrato e disporre al centro il panetto di burro ammorbidito con le mani;

Chiudere il burro nella pasta (Attenzione al burro…la fase più difficoltosa è proprio questa: per evitare che il burro fuoriesca dalla pasta è necessario stendere la sfoglia con una certa delicatezza. Eventualmente, è possibile aggiungere un po’ di farina per agevolare la lavorazione.) 

pasta sfoglia - la cucina pugliese

Spolverare il tavolo con della farina e stendere la pasta in modo regolare fino ad ottenere un rettangolo di lunghezza 3 volte la larghezza; quando otterrete una larghezza di circa 25 centimetri procedete con le pieghe. Piegate i due lati più corti in modo da farli combaciare al centro del lato più lungo.

pasta sfoglia - la cucina pugliese

Assicuratevi che i due lembi non si sovrappongano e piegatela a libro, appoggiando un lembo sull’altro pasta sfoglia - la cucina pugliese

 Una volto pronto il vostro panetto segnatelo con una pressione del dito (che vi ricorderà che avete appena praticato la prima piega), avvolgetela nella pellicola e mettela in frigo per almeno mezzora. pasta sfoglia - la cucina pugliese

 A quel punto, estraete la sfoglia, posizionatela di fronte a voi con l’apertura sulla destra e ripetete l’operazione di stesura e piegatura (per rendervi conto se la preparazione della vostra sfoglia sta avvenendo nel modo esatto, basta passarci una mano sopra mentre la state stendendo: se la sfoglia risulta omogenea e liscia al tatto, allora state facendo un buon lavoro). Prima di riavvolgerla nella pellicola e di riposizionarla in frigo, segnatela per due volte per ricordare di aver effettuato la seconda piega. L’intero procedimento andrà ripetuto altre due volte, per un totale di quattro pieghe. Alla fine, la pasta andrà lasciata riposare in frigo per almeno un’ora. Se non volete utilizzare subito la vostra pasta sfoglia, potete avvolgerla nella pellicola e conservarla nel congelatore.

Per cuocere: 200° per 15-20 minuti

Buona preparazione! 🙂

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*