Passata di pomodoro - la cucina pugliese

Passata di Pomodoro Pugliese

Tra le eccellenze che fanno parte della tradizione del Sud c’è la conserva della Passata di Pomodoro

La Passata di Pomodoro (o Salsa a dir si voglia) è una conserva molto diffusa che si prepara solitamente alla fine dell’estate (si prepara nel mese di agosto, periodo prescelto per la raccolta dei pomodori), sopratutto in Italia meridionale, anche se ormai è apprezzata e preparata in tutte le regioni.

In Puglia, la modalità di preparazione, è molto antica!

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

E’ un prodotto genuino fatto in casa di antica tradizione conservato per affrontare la stagione invernale in diversi usi gastronomici.

Oggi si comprano passate di pomodori, barattoli di polpa o di pomodori pelati negli ipermercati, con la certezza che il prodotto industriale è presente tutto l’anno e si può procurare una buona scorta a un prezzo ragionevole evitando la faticosa impresa. Ma nei tempi andati, era diverso: le nostre nonne erano abili nella preparazione della Passata di pomodoro. La scelta dei pomodori: dovevano essere ben maturi, polposi, dal gusto dolce!

Pomodori pugliesi -la cucina pugliese
Pomodori pugliesi -la cucina pugliese

La salsa veniva realizzata all’aperto, nelle strade di quartiere e nelle aie delle masserie.

Ancora oggi costituisce un vero e proprio rito, nonché un momento di festa, a cui spesso partecipano parenti, amici e vicini di casa. 

Salsa di pomodoro - la cucina pugliese
Salsa di pomodoro – la cucina pugliese

E questo è il bello delle tradizioni!!! Quando continuano ad esserci!

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

La Passata di Pomodoro Pugliese si può realizzare direttamente a casa, raccogliendo dal proprio orto i pomodori e portandoli a casa per la corretta lavorazione.

La preparazione è molto semplice: basta osservare alcune piccole ma importanti regole per un riuscita ottimale di questa conserva, in grado di conservare tutto il sapore dei pomodori come appena raccolti!

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

✿ RICETTA ✿

INGREDIENTI:

2 kg di pomodori maturi;

q.b basilico fresco;

➨ q.b sale.

PREPARAZIONE:

 Per preparare la Passata di Pomodoro, iniziate controllandoli uno ad uno, eliminando quelli marci, macchiati o ammaccati. Eliminate i piccioli e lavateli molto bene.

 Divideteli a metà, togliete i semi con l’ausilio di un coltello e poneteli in una pentola capiente, cuocendoli a fuoco basso fino a che non saranno visibilmente appassiti.

 A questo punto, procuratevi un passaverdura e posizionatelo in modo tale che tutto il sugo coli in una pentola più piccola: se il composto vi sembra abbastanza denso, imbottigliatelo pure (i vasetti o le bottiglie andranno precedentemente fatti bollire in abbondante acqua e fatti asciugare); in caso contrario, filtratelo con un colino a maglie strette per eliminare l’acqua in eccesso, e rimettetelo sul fuoco ancora qualche minuto, in modo tale che si addensi.

 Versate all’interno dei vasetti/bottiglie sanificati la passata di pomodoro aiutandovi con un imbuto e avendo cura di lasciare 2-3 cm di spazio dal bordo del vasetto. Terminate con qualche altra foglia di basilico e chiudete bene.

➨  A questo punto passate alla fase di bollitura: immergeteli in una pentola capiente con dell’acqua, sistemando tra i vasetti dei panni di cotone per evitare che urtino tra loro, e cuocete per 30/40 minuti dall’ebollizione. Quando i barattoli si saranno raffreddati toglieteli dalla pentola e controllate che il tappo sia concavo, segno che la passata è conservata sotto vuoto.

CONSERVAZIONE:

Se il sottovuoto è avvenuto correttamente, la Passata di Pomodoro può essere conservata al massimo per un anno in un luogo fresco e al riparo dalla luce!

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*