Cozze fritte ripiene - la cucina pugliese

Cozze fritte ripiene

Uno degli antipasti sfiziosi della cucina pugliese sono le Cozze fritte ripiene!

Le Cozze fritte ripiene fanno parte delle ricette tipiche pugliesi legate alla tradizione gastronomica delle località di mare.

E’ una ricetta semplice da preparare, davvero gustosa e sfiziosa, che può costituire sia un antipasto, sia un secondo piatto, nelle cene a base di pesce.

Generalmente si preparano in abbinamento ad altre fritture o altre preparazioni di cozze.

La preparazione della ricetta, presenta diverse varianti, comunque molto semplici e veloci nell’esecuzione.

Specifico che esistono due modalità per fare delle cozze fritte: all’interno di questa guida, andremo a vedere la prima versione!

Vi lascio la ricetta!

SE SIETE CURIOSI DI SCOPRIRE LA SECONDA VERSIONE, OVVERO LE COZZE FRITTE IN PASTELLA, CLICCA QUI!

PER 4 PERSONE:

PREPARAZIONE

  • 1 kg di cozze grandi;
  • 2-3 uova;
  • q.b pane raffermo;
  • prezzemolo fresco;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • q.b sale;
  • q.b pepe;
  • olio per frittura.

PREPARAZIONE

  1. Pulite accuratamente le cozze, grattarle e aprirle con il coltellino a crudo, facendo attenzione a non scostare le valve.
  2. Bagnate in acqua il pane raffermo, strizzatelo bene e aggiungete il prezzemolo fresco tritato, l’aglio tritato, sale, pepe e uova intere.
  3. Impastate il tutto.
  4. Prendete le cozze aperte in precedenza e riempitele con il composto preparato.
  5. Chiudete la cozza.
  6. Scaldate nella padella olio d’oliva messo in abbondanza e friggete successivamente le cozze, fino a quando queste non si apriranno leggermente, assumendo una tipica doratura esterna.
  7. Scolatele con una paletta bucherellata, asciugate su carta assorbente da cucina, salate e servite subito!
Vota la ricetta

3 Comments

  1. Un altra bontà, mai mangiate, saranno buonissime. io adorp le cozze

     
  2. mary pacileo

    una ricetta che deve essere super golosa, una novità che proverò a fare

     
  3. Mary Tomarchio

    Mai provate le cozze cosi ma sembrano ottime davvero , grazie per la ricetta

     

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*