La Puddica - la cucina pugliese--

La Puddica

Una focaccia tipica del brindisino è la Puddica!

Il termine Puddica proviene dal latino pollex, ovvero pollice, da cui deriva anche il deverbale salentino puddicare, ovvero lavorare la massa, impastarla, con l’aiuto dei pollici e più in generale con il pugno chiuso.

Ne esiste una versione ripiena, ma quella originale è semplice.

E’ un prodotto dell’arte bianca a base di farina tipo ‘00’, impastata semplicemente con olio evo, lievito di birra e acqua.

La doppia lavorazione dell’impasto, prima e dopo la lievitazione la rende particolarmente soffice.

La massa lievitata viene cotta in forno e condita in superficie con verdure, di solito pomodoro.

La forma della puddica è rotonda e tipica della focaccia pugliese.

La consistenza è soffice dentro e croccante fuori, l’aspetto è dorato dovuta alla cottura ad alta temperatura che grazie all’amido danno il tipico colore.

Al naso si presenta con un profumo di origano e con un gusto dolce sostenuto da stimoli aciduli grazie alla presenza del pomodoro.

Insomma..una focaccia davvero ottima che consiglio di provare!

Vi lascio la ricetta!

INGREDIENTI

PER L’IMPASTO:

  • 1 kg di farina;
  • 5 dl acqua;
  • 20 gr di sale;
  • 25 gr di lievito di birra;
  • 5 gr di zucchero;
  • 20 ml olio extravergine d’oliva.

PER IL CONDIMENTO:

  • 500 gr di pomodorini ciliegino;
  • capperi dissalati;
  • q.b sale;
  • olio extravergine d’oliva;
  • origano.

PREPARAZIONE

  1. Sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida, aggiungere il cucchiaino di zucchero e una manciata di farina, mescolare appena e far lievitare per circa 20 minuti.
  2. Sistemare il resto della farina a fontana, aggiungere il lievitino ed impastare fino ad ottenere un panetto liscio e ben sodo.
    Far lievitare per circa 1 ora.
  3. Una volta ben lievitato, stendere l’impasto ad uno spessore di circa ½ cm.
    Sistemare in teglia ben oleata e, premendo con le dita delle mani, stendere l’impasto.
  4. Condire con i pomodorini tagliati in quarti, i capperi dissalati, l’origano e il sale.
  5. Fare lievitare ancora in teglia per circa mezz’ora.
  6. Cuocere in forno, a una temperatura di 200 gradi, per circa 20 minuti, poi servite a temperatura tiepida.

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*