Mustazzoli (o Mostaccioli) - la cucina pugliese

Mustazzoli (o Mostaccioli)

Tra le specialità tipiche del Salento fanno parte i Mustazzoli!

I Mustazzoli (o Mostaccioli) sono conosciuti in tutta Italia ma sono il simbolo del Salento!

Sono dei biscotti al cacao glassati con un composto chiamato “naspro” ( il termine “naspro” è una voce tipicamente meridionale, derivata dal bizantino aspros = bianco e venne riportata per la prima volta negli scritti di Vincenzo Corrado che ne descrisse ben undici varianti.) che può essere anch’esso al cacao o in alternativa bianco.

Sono un antichissimo biscotto che vede le sue origini molto lontane e precisamente dalla dominazione araba…per questo anche questi biscotti, come nella consuetudine araba, sono privi di lievito e quindi non si fanno lievitare!

Essi sono dolci natalizi ma risultano ottimi da gustare in ogni occasione!

L’ingrediente base sono le mandorle che insieme agli agrumi, alle spezie e al cioccolato donano a questo biscotto un sapore molto particolare e intenso.

Li potete trovare nelle pasticcerie e nei biscottifici salentini tra i dolci tipici, oltre che offerti nelle feste patronali!

La ricetta dei Mustazzoli è composta da ingredienti molto semplici ma da una preparazione un pò elaborata. Però sicuramente il risultato vi ricompenserà dagli sforzi!

Vi lascio la ricetta!

INGREDIENTI

  • 1 kg farina per dolci;
  • 500 gr zucchero;
  • 500 gr di mandorle tostate e tritate;
  • 100 ml d’olio evo;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 1 cucchiaino di cacao amaro in polvere;
  • 10 gr ammoniaca per dolci;
  • buccia di limone (o arancia) grattugiata;
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano;
  • 1 cucchiaino di cannella;
  • 20 gr ammoniaca;
  • 1 bicchierino di vino bianco;
  • 300 gr di vincotto di fichi o di uva.

PER LA GLASSA:

  • 200 gr zucchero;
  • 100 gr cioccolato fondente;
  • 100 ml acqua.

PREPARAZIONE

  1. Sbucciare e tostare le mandorle in forno per circa 5 minuti; poi passarle nel mortaio, sbriciolarle e impastarle su un piano d’appoggio con la farina setacciata, lo zucchero, la cannella, l’olio, la buccia di agrumi, i chiodi di garofano, il vino, l’ammoniaca, che si trova in farmacia e tutti gli ingredienti.
  2. Ottenere un impasto molto morbido e appiccicoso e infine aggiungere il vincotto.
  3. Dall’impasto formare una sfoglia alta circa 2 cm e tagliarla in cubetti dalla forma irregolare lunghi circa 5 cm; disporre le formine su di una teglia oleata ed infarinata, e infornare per circa 20 minuti a 180°.
  4. Per la glassa spezzettare il cioccolato e scioglierlo in una casseruola con dell’acqua; aggiungere lo zucchero e portare lentamente ad ebollizione, mescolando continuamente con un mestolo.
  5. Quando la glassa fila significa che è pronta; togliere dal fuoco, mescolare e aspettare che si raffreddi; dopodiché spennellare i mostaccioli appena usciti dal forno con la glassa ottenuta, mettendoli ad asciugare su una rete per dolci.
Vota la ricetta

One Comment

  1. Ricetta molto interessante, chissà che buoni. Pensare che sono venuta diverse volte in Salento, ma non ho mai assaggiato questi dolcetti. Proverò a dare la ricetta alla mia mamma magari me li prepara.

     

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*