Panzerotti fritti pugliesi - la cucina pugliese

Panzerotti fritti pugliesi

Una delle specialità gastronomiche pugliesi sono i Panzerotti fritti!!!

I Panzerotti fritti sono una vera e propria delizia per il palato!

Sono delle squisite frittelle di pasta lievitata, a forma di mezzaluna, ripiene con mozzarella, pomodoro e origano.

Il ripieno di base può essere arricchito con numerose aggiunte, come olive, acciughe o salumi, e può anche essere cotto in forno, per renderlo più leggero!

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

I Panzerotti fritti li possiamo definire il nostro “street food”, ovvero il cibo da strada, da consumare passeggiando durante le feste paesane o sul lungomare delle tantissime località marine

E’ sempre un delizia per gli occhi vedere quelle vetrinette delle rosticcerie all’aperto con i panzerotti fritti caldi e invitanti, e come si fa a resistere alla sua straordinaria bontà? Ma è anche bello prepararli in casa!

E allora…siete pronti per preparare e gustare questa delizia? Ecco a voi la ricetta 🙂

CONSERVAZIONE:
È possibile congelare i panzerotti crudi già farciti e poi friggerli ancora congelati.  Per gustarli ancora fragranti consiglio di mangiarli subito oppure di consumarli in giornata.  Se vi avanzano potete conservarli per un giorno e riscaldarli in forno! 🙂

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

PER LA PASTA:

  • 1 kg farina;
  • 1 cubetto di lievito di birra;
  • 400 mg acqua-sale (q.b.);
  • 1 cucchiaino di zucchero.

PER IL RIPIENO:

  • 400 gr mozzarella;
  • q.b salsa di pomodoro;
  • q.b sale;
  • q.b pepe;
  • q.b origano.

PER LA FRITTURA:

  • q.b olio di semi.

PREPARAZIONE

  1. Iniziare la preparazione facendo riscaldare dell’acqua in un pentolino con un po’ di sale.
  2. Prendere la farina, porla sul piano dove si intende lavorarla e disporla con un buco al centro, ove va messo dello zucchero.
    Proprio al centro, poi, versare l’acqua riscaldata facendovi sciogliere il lievito di birra.
  3. Cominciare quindi ad impastare e, se necessario, di tanto in tanto, bagnare con acqua calda l’impasto per amalgamare il tutto, per velocizzare i tempi, potete benissimo utilizzare anche una planetaria se ne possedete una.
  4. Ottenuto quindi l’impasto, lasciarlo per un paio d’ore in un posto caldo per la lievitazione.
  5. Trascorse le 2-3 ore, lavorare l’impasto per formare un lungo cordone; tagliarlo in pezzi più o meno uguali in dimensione, in modo che si possa dar loro la forma di palline.
  6. Porre successivamente queste ultime su un tavoliere e coprirle con un panno: lasciar lievitare ancora per un’ora, meglio lasciarle leggermente distanziate per evitare che si attacchino durante la lievitazione.
  7. Nel frattempo procedere alla preparazione del condimento unendo pomodoro, mozzarella a pezzettini, un giro di sale, pepe e origano in una ciotola e mescolare il tutto.
  8. Stendere allora le palline di impasto con un mattarello, formando dei cerchi, su cui, con un cucchiaio, porre il ripieno, dovete usare molta precisione perché troppo ripieno potrebbe far aprire i vostri panzerotti durante la cottura.
  9. Richiudere con molta attenzione il panzerotto con una forte pressione delle mani (spesso si utilizzano i denti delle forchette) sui bordi. Riscaldare quindi l’olio, e cucinare in olio bollente i panzerotti ottenuti girandoli da entrambi i lati, fino a quando non saranno dorati.
  10. Scolateli su carta assorbente e servite i panzerotti fritti ancora caldi!

Vota la ricetta

2 Comments

  1. Che bontà, devo provarli a fare con la gua ricetta

     
  2. Vorrei provare anche io a cucinarli , non li ho mai fatti

     

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*