Puccia salentina - la cucina pugliese

Puccia salentina

Uno prodotti gastronomici tipici della tradizione salentina è la Puccia!

La Puccia è una pagnotta morbida dentro, croccante fuori.

Facilmente trasportabile, è uno degli street-food più amati!

Sin dal passato, infatti, veniva consumata dai contadini nelle lunghe giornate di campagna.

Nel tempo naturalmente si sono sviluppate alcune varianti locali della puccia ma con caratteristiche comuni: le dimensioni e l’alta quantità di mollica.

In ogni caso, è un concentrato di gusto e tipicità e tanti sono i locali pugliesi dove si possono gustare questa pietanza buonissima, sfornate al momento e condite con specialità tipiche!

Una volta preparata, infatti, viene tagliata a metà e farcita a piacere..un esempio? Tipo con formaggio e prosciutto e poi, pomodorini, verdurine grigliate, sottaceti, primizie sott’olio, tonno e… spesso anche con le cime di rapa!

Una specialità che conquista davvero tutti!

Vi lascio la sua ricetta per prepararla in casa!

CONSERVAZIONE:
 La Puccia può essere conservata fino a due giorni coprendola e tenendola in un luogo fresco ed asciutto.

INGREDIENTI

  • 1 kg di farina;
  • 80 ml di olio extravergine d’oliva;
  • 450 ml circa di acqua;
  • 5 gr di lievito di birra;
  • 10 gr di sale.

PREPARAZIONE

  1. In una ciotola capiente inserite la farina setacciata e iniziate a lavorare l’impasto aggiungendo a filo l’olio extravergine d’oliva incorporandolo mano a mano.
  2. Una volta che l’olio sarà completamente incorporato iniziate ad aggiungere l’acqua tiepida (con il lievito sciolto) continuando a lavorare finché l’impasto non inizierà ad incordarsi.
  3. Una volta che l’impasto sarà compatto aggiungete il sale e continuate a lavorare finché non sarà completamente liscio.
  4. Rifinitelo su un piano di lavoro leggermente oliato prima di trasferirlo all’interno di una ciotola capiente cosparsa leggermente di olio.
  5. Lasciate lievitare l’impasto per almeno 3 ore (per assicurarvi di avere un impasto elastico e ben lievitato).
  6. Quando l’impasto sarà lievitato, trasferirlo su un piano di lavoro leggermente infarinato.
  7. Dividete in piccoli panetti da 100 grammi ognuno, stendete in dischi dallo spessore di circa mezzo centimetro, cospargendo leggermente la superficie di olio evo (per ottenere una crosticina dorata) e ponete tutto in una teglia rivestita di carta da forno.
  8. Cuocete le Pucce in forno preriscaldato in modalità ventilato a 230°C per circa 20 minuti e lasciate raffreddare prima di farcirle a piacimento!
Vota la ricetta

3 Comments

  1. Ora che sono venuta in puglia me ho mangiati tanti con diversi ripieni. Davvero ottimi

     
  2. L’ho mangiata tante volte, mi piace molto .. grazie per aver pubblicato la ricetta =)

     
  3. mary pacileo

    mi piace tanto la puccia, la prendo sempre quando passo in Puglia, che buona la tua farcitura

     

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*