Spaghetti all'assassina - lacucinapugliese--

Spaghetti all’assassina

Uno dei piatti tradizionali della cucina povera pugliese sono gli Spaghetti all’assassina!

Gli Spaghetti all’assassina è uno di quei piatti di quando non si buttava via niente. Quando si riciclava tutto, soprattutto in cucina.

Il classico piatto di spaghetti riscaldati il giorno dopo!

Il piatto nasce proprio dall’esigenza di riciclare gli avanzi del giorno prima! Un piatto che veniva creato per necessità e che ora viene proposto come portata nei ristoranti.

Un accorgimento: Perché la ricetta riesca al meglio, l’ideale sarebbe utilizzare una padella di ferro!

Vi lascio la ricetta!

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 320 gr spaghetti;
  • 2 spicchi di aglio;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 4-5 pomodorini;
  • 250 gr passata di pomodoro;
  • q.b sale;
  • 1 peperoncino.

PREPARAZIONE

  1. In una padella di ferro dal fondo spesso (sarebbe opportuno che fosse di ferro perché influisce sul tipo di cottura) fate soffriggere nell’olio gli spicchi d’aglio e il peperoncino.
  2. Non appena raggiungono al giusta doratura, aggiungete gli spaghetti e lasciateli tostare bene.
  3. Unite, poi, i pomodorini tagliati a metà e lasciate insaporire.
  4. Subito dopo unite la passata di pomodoro e qualche mestolo di acqua bollente.
  5. Man mano che l’acqua evapora, aggiungete dell’altra perchè la pasta si cuocia.
  6. A metà cottura sistemare di sale.
  7. Quando gli spaghetti saranno quasi completamente cotti, smettete di aggiungere acqua, alzate la fiamma al massimo e lasciateli sfrigolare per qualche minuto, senza toccarli, in modo che si crei la crosticina.
  8. Il risultato finale sarà una spaghettata al dente, saporita, croccante e bruciacchiata. Una volta pronti, servire subito.
Vota la ricetta

7 Comments

  1. A me piace molto la pasta, anche riscaldata invece a mio marito no. Devo provarla cosi.

     
  2. mary pacileo

    un piatto interessante, vedo che si realizza con pochi ingredienti, che tutti abbiamo, da provare

     
  3. Giusy Loporcaro

    Che buoni! E poi a dirla tutta a me la pasta del giorno dopo riscaldata ed abbrustolita mi piace tantissimo!

     
  4. non conoscevo la denominazione di questo piatto

     
  5. devono essere buonissimi e super appetitosi, io adoro il peperoncino

     
  6. ricetta semplice ma al contempo gustosissima, la proverò

     
  7. Un piatto che dal titolo sa di mistero, e quando l’assaggi, sbam, ha vinto tutto lui! Ottima ricetta, che conoscevo.

     

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*