Taralli glassati al limone - la cucina pugliese

Taralli glassati al limone

Non amare i taralli…è impossibile!! Ma..oltre ai taralli salati, vi sono anche i taralli dolci..anch’essi unici! Per questo oggi vi propongo una dolce ricetta: Taralli glassati al limone!

I Taralli glassati al limone sono dei dolcetti davvero squisiti! Alla vista si presentano proprio come taralli classici però questi tarallini dolci hanno la particolarità di essere ricoperti con una glassa speciale: Il risultato sarà quello di un dolcetto buonissimo e golosissimo, perfetto da gustare durante le feste ma non solo!

Sono tanto friabili con un sapore inimitabile!

Vi lascio la ricetta!

INGREDIENTI

  • 400 gr farina (+ circa 50 gr per la spianatoia);
  • 7 gr ammoniaca per dolci;
  • 90 gr zucchero;
  • 2 uova;
  • 90 gr strutto;
  • 1 limone (scorza);
  • semi di anice.

PER LA GLASSA:

  • zucchero a velo;
  • succo di limone;
  • q.b latte.

PREPARAZIONE

  1. Per prima cosa separare i tuorli dagli albumi.
  2. Con l’aiuto delle fruste elettriche sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad avere la consistenza di una crema omogenea; aggiungere quindi la farina e il carbonato d’ammonio setacciati e amalgamare piano piano aggiungendo anche lo strutto ammorbidito.
  3. Aggiungere i semi di anice e la scorza grattugiata di un limone; montare gli albumi a neve e amalgamare al composto, poco alla volta, con movimenti dal basso verso l’alto.
  4. Versare il composto su un piano e, se necessario, aggiungere altra farina; il composto dovrà essere liscio e non attaccarsi alle mani, in modo da poter essere lavorato.
  5. Dividere l’impasto in parti più piccole e formare dei piccoli filoncini, arrotolarli su stessi formando delle trecce e unire le estremità ad anello.
  6. Posizionarli su una placca da forno, distanziando i biscotti di qualche centimetro e infornare a 180° per 10-15 minuti finché non saranno dorati (quando aprite il forno attenzione all’evaporazione dell’ammoniaca…consiglio di tenere areato il locale…).
  7. Nel frattempo preparare la glassa; io ho preparato quella a freddo semplicemente sbattendo con una frusta dello zucchero a velo (circa 70 grammi) con il succo di un limone; dovrà essere liscia e vellutata, non troppo densa, deve colare quando si solleva la frusta. Se troppo consistente aggiungere del latte, un cucchiaio alla volta.
  8. Spennellarla sui taralli tiepidi e rimetterli per qualche minuto dentro il forno spento, con lo sportello semi-aperto, in modo da far asciugare e fissare la glassa al biscotto.
Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*