Tette delle monache (o sospiri pugliesi) - la cucina pugliese

Tette delle monache (o sospiri pugliesi)

Tra i dolci tipici pugliesi troviamo le Tette delle monache, un dolce tipico di Altamura (BA).
Le Tette delle monache, o Sospiri pugliesi, sono dei dolcetti davvero deliziosi.
Il nome deriva dal fatto che questi dolcetti ricordano – nella forma – il seno di una donna.
Sono dei dolcetti morbidissimi di pan di spagna che vengono farciti a piacere con delicata crema diplomatica o al limone o chantilly e alla fine spolverizzati di zucchero a velo.
Per poter essere gustati in tutta tranquillità anche dai celiaci, è indispensabile sostituire la farina 00, necessaria a preparare la ricetta, con il preparato senza glutine prodotto appositamente dalle fabbriche alimentari per gli intolleranti, così che anche loro possano gustare una chicca della pasticceria regionale italiana.
Prepararli è davvero semplicissimo!
Vi lascio la ricetta!

INGREDIENTI

  • 10 uova;
  • 100 gr di zucchero a velo;
  • 200 gr di farina 00;
  • succo di mezzo limone;
  • q.b crema chantilly.

PER DECORARE:

  • q.b zucchero a velo.

PREPARAZIONE

  1. In una ciotola montate i tuorli d’uovo con 90 gr di zucchero a velo aiutandovi con un frullino elettrico per 15-20 minuti circa…unire pian piano la farina setacciata amalgamando bene con una spatola.
  2. Montate gli albumi a neve molto ferma con i restanti 10 gr di zucchero aggiungendo un poco alla volta il succo di mezzo limone.
  3. Aggiungete poi due cucchiai per volta di albume montato al composto e mescolare molto delicatamente dell’alto verso il basso.
  4. ll composto deve risultare gonfio, spumoso e abbastanza sodo.
  5. Trasferite il composto in una sac a poche e formate delle palline dentro dei pirottini oppure su della carta forno.
  6. Preriscaldare il forno a 180°, infornare e cuocere per 15 minuti…devono rimanere piuttosto chiare.
  7. Tenete il forno statico, un pò socchiuso così esce l’umidità e lasciatele nel forno qualche minuto dopo la cottura.
  8. Quando si saranno tiepide, riempitele con la crema chantilly preparata precedentemente.
  9. Per farcirle avrete bisogno di una sac a poche e beccuccio lungo e stretto, riempite le tette delle monache perforandole da sotto.
  10. Trasferitele su un piatto da dolci e spolverate con zucchero a velo.

Vota la ricetta

11 Comments

  1. Buonissimi i sospiri o le tette delle monache. Proverò a realizzarle.
    Maria Domenica

     
  2. Sonk un qualcosa si squisito, se li vedo non so resistergli. Buonissimi

     
  3. Valentina

    Non li ho mai mangiati ma sembrano buonissimi, spero di riuscire a farli.

     
  4. Pan di spagna e crema chantilly…. mhhh ho già l’acquolina! Devo provare assolutamente, sono certa che apprezzeranno grandi e piccini!

     
  5. le vedo sempre ui blog fi cucina ma non le ho mai mangiate, devon essere buonissime e delicate comunque……. le tue sono venute davvero molto bene

     
  6. mary pacileo

    adoro questi piccoli dolcetti che si sciolgono in bocca, rifarò questa tua ricetta

     
  7. Ne avevo sentito parlare, ma non le avevo mai viste in foto! Impasto davvero ricco, perfetto per questa fredda stagione, grazie mille!

     
  8. Sembrano dolcetti davvero squisiti , proverò a rifarli in casa

     
  9. Queste le preparavano anche da me, mia mamma e mia nonna .. una squisitezza =)

     
  10. sai che sono pugliese anch’io ma non li ho mai fatti solo assaggiati una volta

     
  11. Non conoscevo questi dolci pugliesi ma devo ammettere che mi ispirano molto ^^

     

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*