Zuppa di carciofi - la cucina pugliese

Zuppa di carciofi

Una ricetta che fa parte della mia famiglia è la Zuppa di carciofi!

La Zuppa di carciofi è un piatto caldo molto gustoso e facile da preparare: perfetto per la stagione invernale!

E’ inoltre anche un piatto abbastanza leggero e sanp, da poter gustare senza problemi.

I carciofi, infatti, sono ortaggi molto salutari, costituiti principalmente da acqua e fibre vegetali, utili per stimolare il buon funzionamento dell’intestino.

Essi rappresentano una fonte importante di preziosi sali minerali, tra i quali troviamo sodio, potassio, fosforo e calcio.

Contengono inoltrevitamina C, e vitamine del gruppo B, con particolare riferimento alla vitamina B1 ed alla vitamina B3. Rappresentano una fonte di ferro e di rame, elementi impiegati dal nostro organismo nella produzione delle cellule del sangue.

Sono inoltre una fonte di betacarotene e luteina, preziosa per proteggere la vista.

Purificano il fegato, proteggendolo.

Hanno un effetto diuretico, seppur lieve, sui reni garantendo così un’adeguata rimozione delle tossine del fegato.

Insomma: son davvero eccezionali!

Vi lascio la ricetta per poterli gustare attraverso una zuppa semplice ma saporita!

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 10 carciofi;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1/2 cipolla;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 2-3 sponsali;
  • 6/7 pomodori pachino;
  • prezzemolo fresco;
  • q.b sale;
  • q.b pepe.

PREPARAZIONE

  1. Per preparare la Zuppa di carciofi bisogna pulire bene i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e il fieno interno.
  2. Tagliare i carciofi a spicchi e metterli in acqua acidulata per almeno una mezz’ora.
  3. Dopodichè prendere una pentola dai bordi alti e riempirla d’acqua fredda, immergervi i carciofi, i pomodorini tagliati a spicchi, lo spicchio d’aglio, una cipolla tagliata finemente, 2-3 sponsali precedentemente puliti e tagliati grossolanamente, una manciata di sale e l’olio evo.
  4. Chiudere la pentola con un coperchio e metterlo sul fuoco a fiamma vivace fino a quando non raggiunge l’ebollizione.
  5. A questo punto socchiudere il coperchio, abbassare la fiamma e cuocere il tutto per 30/40 minuti circa.
  6. Mescolare spesso.
  7. Verso fine cottura, se si vuole si può cuocere la pasta (o riso).
  8. Per questo, una volta che il brodo è cotto, mettere la pasta in un piatto e poi condirla con il brodo filtrato attraverso un colino. Servire caldo!
Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*