Mandorle pralinate - la cucina pugliese

Mandorle pralinate

Tra i prodotti tipici per eccellenza della Puglia ecco a voi le  Mandorle pralinate!
Le Mandorle pralinate sono deliziosi bon bon da assaporare durante tutto l’anno ma particolarmente sotto le feste natalizie: le mandorle pugliesi vengono sgusciate e avvolte in uno scrigno di zucchero.
Ideali per uno snack goloso ed energetico, sono ottime da sgranocchiare a fine pasto come dessert o anche ottimo abbinamento ai vini rossi.
Inoltre la preparazione viene tramandata da generazioni con tecniche ed attrezzi che conferiscono alle mandorle pralinate il caratteristico aspetto: ruvide, croccanti e friabili.
Si possono trovare, tuttavia, già confezionate… ma son dell’idea che realizzarle con le proprie mani e gustarle sarà ancora più soddisfacente!
Per questo…vi lascio la ricetta!

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 100 gr di mandorle sgusciate con la pellicina;
  • 100 gr di zucchero semolato;
  • 1 bicchiere acqua.

PREPARAZIONE

  1. Versare le mandorle in una padella antiaderente insieme allo zucchero.
    Dare una mescolata e aggiungere l’acqua. Cominciare la cottura a fiamma moderata.
  2. Lasciare sciogliere lo zucchero mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno.
  3. Quando lo zucchero si è sciolto del tutto, iniziare a mescolare in continuazione, sempre con il cucchiaio di legno.
  4. Dopo circa 4 minuti, togliere la padella dal fuoco per un attimo e continuare a mescolare: vedrete che l’acqua sarà evaporata completamente e lo zucchero sarà cristallizzato e, diventato bianco, si sarà aggrappato alle mandorle.
  5. Rimettere la padella sul fuoco e riprendere a mescolare finchè lo zucchero si sarà nuovamente sciolto e sarà tornato liquido: bisogna fare molta attenzione in questa fase perchè lo zucchero non deve diventare troppo scuro.
  6. Mantenere la fiamma medio bassa e continuare a mescolare fino a chè le mandorle diventano lucide e si staccano una dall’altra.
  7. A questo punto togliere dal fuoco e trasferire le mandorle pralinate sopra una leccarda foderata con carta da forno. Lasciare raffreddare completamente senza toccarle.

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*