Arista di maiale al latte - la cucina pugliese

Arista di maiale al latte

Avete voglia di cucinare una pietanza di gran gusto? Protagonista della ricetta di oggi è la carne di maiale, precisamente l’Arista di maiale al latte!

L’Arista di maiale al latte è un secondo piatto di carne che ben si presta a essere servito per pranzi o cene importanti.

La cottura nel latte, che conferisce all’arista un’incredibile e sorprendente morbidezza, darà vita a una salsina dal gusto morbido e goloso! 

Basteranno pochi ingredienti per ottenere un piatto gustoso, sfizioso e ideale per tutta la famiglia.

Vi lascio la ricetta!

PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

  • 1 kg di di arista di maiale;
  • 800 ml di latte;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 1 cipolla;
  • 1 carola;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • q.b sale;
  • q.b pepe.

PREPARAZIONE

  1. Tritate la cipolla, la carota e il gambo di sedano e fate un bel soffritto in una casseruola coi bordi alti, quindi sigillate per bene l’arista su tutti i lati, scottandola direttamente nel soffritto e rigirandola non appena prende colore. In questo modo i succhi resteranno imprigionati all’interno della carne che resterà morbida e saporita.
  2. Finita questa operazione, salate, pepate e  mettete un mezzo bicchierino di vino bianco da far evaporare. 
  3. A questo punto versate tutto il latte. Deve essere sufficiente a coprire interamente l’arista.
  4. Fate cuocere a fiamma bassa e coperto fino a cottura. Ci vuole circa un’ora.
  5. Una volta cotta la carne, toglietela e fatela raffreddare. Il fondo di cottura, invece, passatelo col frullatore o col minipimer. Verrà fuori una salsa davvero cremosa e saporita che si accompagnerà perfettamente alla carne.
  6. Per affettare la carne aspettate che sia fredda, in modo da non farla rompere.
  7. Al momento di servire adagiate le fette di carne su un piatto da portata (magari dopo averla riscaldata, così come la salsa) e versateci sopra parte della salsa. Il resto portatelo in tavola in una salsiera.

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*