Pasta al forno prosciutto cotto e mozzarella - la cucina pugliese

Pasta al forno prosciutto cotto e mozzarella

Se siete alla ricerca di un primo piatto ricco di gusto e che possa accontentare tutti, la Pasta al forno prosciutto cotto e mozzarella può essere la soluzione giusta per voi!

La Pasta al forno prosciutto cotto e mozzarella è un piatto facile e veloce da preparare ma soprattutto tanto appetitoso.

La sua cottura al forno conferirà al risultato finale una crosticina dorata fuori e un cremoso cuore filante dentro.

Potete servirla come primo piatto o come piatto unico per qualsiasi occasione!

Vi lascio la ricetta!

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 400 gr pasta;
  • 200 gr prosciutto cotto;
  • 300 gr mozzarella;
  • 300 gr besciamella;
  • q.b sale;
  • q.b pepe;
  • olio extravergine d’oliva;
  • formaggio parmigiano;
  • q.b pangrattato.

PREPARAZIONE

  1. Per preparare la Pasta al forno prosciutto cotto e mozzarella lessate la pasta in abbondante acqua salata.
  2. Mentre cuoce, riunite in una zuppiera metà di prosciutto e metà di mozzarella tagliati a dadini, il formaggio parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e una macinata di pepe nero. Scolate la pasta al dente e trasferitela nella zuppiera con il condimento.
  3. Distribuitevi sopra la besciamella e mescolate in maniera uniforme per far insaporire tutti gli ingredienti. Per aiutarvi in questa operazione potete far roteare la zuppiera reggendola con entrambe le mani.
  4. Trasferite la pasta in una teglia o in una pirofila che dovrà essere oliata.
  5. Quando avrete ben riempito la teglia e pareggiato la superficie, dovrete disporre i restanti dadini di prosciutto cotto e mozzarella. In questo modo formeranno una bella gratinatura.
  6. Terminate con un pizzico di pepe, una spolverata di formaggio parmigiano, un filo d’olio evo e una leggera spolverata di pagrattato.
  7. Scaldate il forno ventilato a 200°C e infornate la pasta che dovrà giusto dorarsi, quindi lasciatevela per una decina di minuti al massimo o fino a che il formaggio in superficie non si sia fuso e non abbia creato quella gradevole crosticina che rende il piatto molto più invitante.
  8. Servite la pasta ancora ben calda e filante!
Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*