Pasta e fagioli - la cucina pugliese -

Pasta e fagioli

Tra i piatti più tradizionali della nostra penisola che appartiene alla tradizione contadina italiana c’è La Pasta e fagioli!
La Pasta e fagioli è un primo piatto tra i più conosciuti al mondo.
E’ un piatto molto noto è diffuso su tutte le tavole, soprattutto nel periodo autunnale ed invernale, quando si prediligono le zuppe e le paste fumanti miste!
Essendo diffusa ed apprezzata in molte zone, ne esistono diverse varianti della pasta e fagioli.
In genere, si è soliti arricchire questo piatto con lardo e pancetta, ma volendo tagliare un po’ le calorie, io vi propongo la versione più leggera.
Anche le tecniche di preparazione sono differenti. Alcune originano un piatto bianco, nel quale non si percepisce alcuna acidità e prevale la dolcezza; altre, invece, prediligono il gusto forte ed acidulo del pomodoro.
Molto importante risulta anche la scelta della pasta; corta o lunga, secca o fresca (di acqua e farina, oppure con le uova), di grano o farro ecc.
La Pasta e fagioli, come ogni piatto di origine contadina, nasce come una ricetta che serviva per offrire un piatto unico, sano e nutrizionalmente completo… una ricetta economica ma allo stesso tempo!
In conclusione..è davvero un piatto ottimo, genuino e semplice nella realizzazione!
Vi lascio la ricetta!

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 320 gr pasta corta;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 1 cipolla;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 400 gr fagioli;
  • 3/4 foglie di alloro;
  • 3/4 foglie di sedano;
  • 1 finocchietto;
  • 3/4 pomodorini;
  • q.b sale;
  • q.b pepe.

PREPARAZIONE

  1. N.B: Per preparare questa ricetta abbiamo utilizzato i fagioli bianchi secchi. Per questo, è bene iniziare la sera prima, mettendo in ammollo i fagioli in abbondante acqua.
    Dopo 8-10 ore di ammollo, i fagioli sono pronti per essere cucinati.
  2. Sciacquare i fagioli dall’acqua di ammollo per eliminare le sostanze antinutrizionali (fitati). Tuffarli in una casseruola riempita d’acqua fredda e portare ad ebollizione: quando si forma la schiuma toglierla con una schiumarola.
    Si raccomanda di salare alla fine: il sale infatti tende ad indurire il rivestimento esterno.
  3. A metà cottura dei fagioli aggiungere gli ingredienti:1 cipolla, 1 aglio, 3/4 foglie di alloro, 3/4 foglie di sedano, 3/4 pomodorini tagliati a metà, 1 finocchietto e proseguire la cottura mescolando spesso con un cucchiaio di legno.
  4. Quando mancano pochi minuti al termine di cottura dei fagioli, in un altra casseruola mettere a bollire l’acqua per la pasta.
  5. Quando la pasta sarà cotta al dente, versare la pasta direttamente nella casseruola dove avete cotto i fagioli, così la pasta si può insaporisce meglio, quindi mescolare e servire in tavola spolverizzando il piatto con un pò di pepe, a gradimento.
Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*