Funghi cardoncelli in padella con patate e pomodorini - la cucina pugliese

Funghi cardoncelli in padella con patate e pomodorini

Una pietanza semplice da preparare ma che renderà più vivace la vostra tavola: sono i Funghi cardoncelli in padella con patate e pomodorini!

Funghi cardoncelli in padella con patate e pomodorini sono un secondo piatto (o anche un contorno) davvero saporito.

Protagonisti sono una tipologia di funghi che sono uno dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) della Puglia!

Sono ottimi da preparare in tantissime ricetta ma questa proposta la consiglio davvero tantissimo in quanto il profumo e il gusto sono formidabili. Provare per credere! 🙂

Vi lascio la ricetta!

PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

  • 500 gr funghi cardoncelli;
  • q.b olio extravergine di oliva;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 3-4 patate;
  • 7-8 pomodorini;
  • q.b sale
  • q.b pepe;
  • prezzemolo fresco.

PREPARAZIONE

  1. Innanzitutto pulite i funghi avendo cura di rimuovere ogni traccia di terriccio ed impurità. Poi tagliate i funghi grossolanamente.
  2. Ora proseguite a tagliare a metà i pomodorini, precedentemente lavati.
  3. Pelate le patate, lavatele e tagliatele a cubetti piccoli o un pò più grandi (a vostra scelta).
  4. A questo punto accendete il fornello.
  5. Con un pò di olio extravergine d’oliva, far rosolare due spicchi d’aglio.
  6. Poi unite le patate e fatele rosolare per qualche minuto.
  7. Lasciate cuocere le patate a fiamma media, rigirandole spesso per 10 minuti (unite un bicchiere di acqua per favorire la cottura delle patate).
  8. Versate nella padella anche i funghi e lasciate cuocere per 10 minuti, rigirandoli spesso. Dopo 10 minuti aggiungete nella padella anche i pomodorini.
  9. Sistemate di sale, pepe e unite un pochino di prezzemolo fresco tritato (lasciate da parte un pò di prezzemolo che servirà per spolverare alla fine).
  10. Proseguite la cottura sino a quando le patate risulteranno ben cotte, poi potete servire la vostra pietanza con un ultima spolverata di prezzemolo!
Vota la ricetta

3 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*