Spezzatino di vitello con patate - la cucina pugliese

Spezzatino di vitello con patate

Piatto tipico della tradizione italiana: lo Spezzatino di vitello con patate!

Lo Spezzatino di vitello con patate è un secondo piatto completo, che fa parte della tradizione culinaria del nostro Paese e che caratterizza le giornate invernali!

E’ semplice da preparare seppur è un piatto che richiede una lunga e lenta cottura.

Lo Spezzatino di vitello con patate, infatti, viene realizzato con dei tocchetti di carne di vitello, che vengono cotte in tegame insieme alle patate: il risultato finale è sicuramente un piatto super profumato, dal sapore ricco e corposo: non può mancare la scarpetta con il pane per assaporare il delizioso sughetto cremoso!

Vi lascio la ricetta! 

PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

  • 800 gr di polpa di vitello;
  • 250 gr di passata di pomodoro;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 1 cipolla;
  • 1 carota;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • 4 patate;
  • 50 gr di burro;
  • 60 gr di farina;
  • q.b sale;
  • q.b pepe;
  • 1 rametto di rosmarino.

PREPARAZIONE

  1. Su un fuoco di media intensità ponete una pentola con l’olio extravergine d’oliva e il burro e, quando quest’ultimo si sarà sciolto, aggiungete cipolla e carota tagliate finissime.
  2. Appena la cipolla risulterà dorata, aggiungete la carne tagliata a dadi e leggermente infarinata.
  3. Fatela dorare su tutti i lati, quindi aggiungete il vino bianco, la passata di pomodoro, il sale e il pepe e mescolate. Quando la salsa risulterà densa e il liquido sarà stato assorbito, aggiungete le patate pelate e tagliate a pezzi.
  4. Versate una quantità d’acqua sufficiente a ricoprire interamente la carne e fate cuocere a pentola scoperta per 45/50 minuti.
    Aggiungere del rosmarino per dar un tocco di sapore in più!
  5. Quando la carne e le patate saranno divenute tenere, togliete la pentola dal fuoco e servite lo spezzatino caldo.

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*