La Pasta Frolla - la cucina pugliese

La Pasta Frolla

La Pasticceria è un settore gastronomico vasto e ricco di preparazioni che molto spesso nascono dalla tradizione popolare. In altri casi è stata la fantasia e la creatività dei maestri pasticceri a dar forma e sapore a nuovi prodotti dolciari che col tempo sono stati inseriti nel repertorio della pasticceria classica.

Ma soffermiamoci sulla base della pasticceria.

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

Si sa: la pasticceria è un “mondo" fantastico e tra gli impasti base della pasticceria c’è la PASTA FROLLA!

La Pasta Frolla è una delle preparazioni di base più conosciute ed utilizzate anche grazie alla sua facile e rapida preparazione.

E’ il punto di partenza per mille dolci diversi, pensate per esempio alle crostate semplicemente farcite di marmellata o di creme raffinate o di fresca frutta; oppure pensate ai biscotti, ai pasticcini, alle tartellette, etc! 

Mille bontà create grazie a quest’impasto speciale!

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

La Pasta Frolla si compone di pochi ingredienti, che però devono essere utilizzati nelle giuste proporzioni e soprattutto essere di buona qualità per ottenere un risultato soddisfacente. 

I suoi ingredienti base sono: farina, uova, zucchero, grassi (burro od olio) e aromi (vanillina o scorza di limone grattugiata) ma ne esistono tantissime versioni.

Infatti è dalla proporzione, dal modo e dall’ordine in cui entrano in lavorazione i quattro ingredienti principali (farina, burro, zucchero, uova) che nascono impasti diversi. 

Possiamo ridurre essenzialmente a tre i metodi di preparazione della pasta frolla:

Metodo classico: in cui si lavora inizialmente il burro con lo zucchero, quindi si incorporano le uova e in ultimo la farina, ci dà una frolla più compatta e maneggevole; i primi tre ingredienti andranno amalgamati senza essere montati;

Metodo sabbiato: in cui si lavora prima la farina con il burro, ottenendo un composto sbriciolato a cui si aggiungono in un secondo tempo lo zucchero e le uova, ci dà una pasta più friabile rispetto alla precedente;

Metodo montato: in cui si lavora inizialmente il burro con la frusta elettrica finché non è morbido e, sempre montandolo, si aggiungono lo zucchero a velo, le uova sbattute e in ultimo gli sfarinati, ci dà una frolla che non ha bisogno di riposare e si stende con la tasca da pasticciere. Questo metodo si usa spesso per i biscotti, che risulteranno molto friabili. Se poi vogliamo un impasto ancora più friabile, potremo usare i tuorli sodi setacciati (frolla ovis mollis).

Con i primi due metodi si può preparare l’impasto a mano o utilizzare l’impastatrice con l’attrezzo “foglia”. Il risultato dell’impasto manuale non sarà però differente da quello con l’impastatrice se avremo l’accortezza di lavorare velocemente gli ingredienti per non scaldarli. 

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

Siete curiosi di preparare una deliziosa crostata con una pasta frolla super morbida? Ecco qui una ricetta davvero facile da preparare..con una frolla morbida grazie all’aggiunta dello yogurt! 🙂

 Pasta frolla allo yogurt

Se invece desiderate una Pasta frolla senza burro e integrale?

➸ Pasta frolla integrale 

˙·٠•●♥ Ƹ̵̡Ӝ̵̨̄Ʒ ♥●•٠·˙

Come non amare la pasta frolla! Sicuramente non costituisce un alimento consigliabile per un consumo frequente e sistematico (Esistono anche impasti più leggeri e dietetiche) ma…ad un dolce non si può mai rinunciare! 🙂 Un mix tra divertimento e bontà unite da un unico amore: QUELLO PER LA CUCINA!  ♡

Vota la ricetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*